Mr G. e il popolo (il crescendo grandieriano)

Mr G non può non avere sentimenti democratici. Lui ama il popolo, non foss’altro, perché è grazie ad esso che riceve, di volta in volta, una spintarella verso Oscar.

Mr G e il cavaliere nero. Bernard lo ferisce, Oscar lo soccorre. Gli tiene la mano. E lì si ferma l’episodio. Magari lo abbraccia, nel sollevarlo, nel riportarlo a casa, magari chissà. Sta con lui, convalescente (salvo svicolare per indagini che sappiamo come finiscono. -_-; Diciamolo che come detective la nostra non era granché).

Mr. G e i commilitoni. Stavolta ben cinque soldati lo pestano, lui riceve le cure tutte speciali di Oscar, a cui Alain ha sturato le orecchie.

Ma non è finita. Episodio ad Haroncourt. E qui sono Saint Just e i suoi a causare l’esplosione grazie alla quale il nostro passa ben una nottata intera steso (sull’erba: aridaje!) sull’erba accanto alla sua bella, tenendole la manina. Una roba da gita scolastica, ma tant’è. A noi fa tanta tenerezza (e rabbia, in età adulta ^^).

L’assalto della folla alla carrozza. Con relativa dichiarazione di Oscar, di cui il poveretto non sa niente e apprende dopo quasi un anno e mezzo! Senza sapere mai cos’è successo davvero. Se l’avesse saputo, che avrebbe fatto?

Il 35, con Accusa di tradimento, costituisce una piccola deviazione. Qui è il nostro che assalta il generale e salva Oscar. -_-;

Altro assalto della folla nell’episodio 37. E qui sapete come va a finire. Fuochi d’artificio e… zanzare moleste!

Annunci

8 Responses to Mr G. e il popolo (il crescendo grandieriano)

  1. lauraslittlecorner ha detto:

    La sindrome della piccola fiammiferaia, insomma, LOL.
    Pensa quel porello: quando si rende conto che pure Alain, che nel manga è nobile, potrebbe in teoria aspirare ad Oscar. E lui no. -_-; Stato di fatto e stato di diritto.

  2. Beralia ha detto:

    Comunque, André vive la sua vita in sospensione tra entrambi: popolo e nobiltà. Lui ha ricevuto la stessa educazione di Oscar (al meno, nell’anime), va insieme a lei alla corte, somiglia un nobiluomo (questo dicono i soldati della Guardia), anche quando il popolo lo pesta, lo scambia per un nobile. Pure il generale lo dirà nella puntata 37: “se tu fossi nato nobile, ti avrei fatto sposare Oscar…”, e anche se vorrebe, non potrebbe vivere tra il popolo, perchè come dice Alain (al menos nel doppiaggio in spagnolo) “tutto quello che c’è intorno lui, odora di nobili”. Forse questo è un plus alla sofferenza di André, vivere in un mondo al cui lui non fa parte, toccare delle cose che non possono essere da lui. Insomma, è come un bambino in una tenda di dolci: vede cose che non può avere, solo perchè lui è plebeo, ma neppure i plebei vogliono di lui. Chi sa, come sarebbe invidiato e allo stesso tempo, amato dalla servitù di maison Jarjayes…

  3. lauraslittlecorner ha detto:

    Spingitori, ‘mbuti… mmmhhh, mi ricorda qualcosa. ^_-;
    No, ma poi quando, tutta giuliva, si lascia condurre nelle cantine? Vi mostro la mia collezione di farfall… ehm… di vini… -_-;

  4. Stellato ha detto:

    Geniale interpretazione del popolo come “spingitore di innamorati statici”!
    E Alain ne è la sineddoche perfetta (sapeste quanto mi sto riscoprendo innamorata di questo personaggio! Davvero!).

    Un p.s., riguardo l’exploit da detective al palais-royal della nostra: Oscar, Oscar, la prima regola è il low profile, non dovevi mica farti notare. E invece eccola lì a far la sborona con Catone e Virgilio, Ma dai!

  5. fiammy ha detto:

    cosa avrebbe fatto se lo avesse saputo? è una bella domanda. Parte del successo di Lady Oscar (e genesi di tante fanfic) è probabilmente legata a tutti questi frammenti “sospesi”, al “what if”. Tuttora questo, e la possibilità implicita di immaginare delle alternative, dei “tasselli mancanti” è parte del piacere di rivedere (nel caso dell’Anime) un programma televisivo di tanti e tanti anni fa, infinitamente migliore (in tutti i sensi) di molta televisione di oggi. E Andrè,che non approfitta mai dei momenti di debolezza dell’amata, è sempre uno splendore. E’ lui la luce, nell’ombra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: