da Hatsumi: Lady Oscar webmanga di Riyoko Ikeda

28 luglio 2014

La nostra lettrice Hatsumi ci segnala un webmanga che Riyoko Ikeda ha realizzato per una pubblicità della catena di saloni di bellezza Socié World. Si tratta di immagini del manga originale usate per raccontare situazioni inerenti alla storia, inserite in sfondi attualizzati e con un procedimento simile che ha interessato anche, ovviamente, gli abiti.

Questa è la opening page coi vari link

http://www.socie.jp/berubara/

Qui i link alle storie. Le storie sono pubblicitarie, constano di poche pagine (tutte quattro, tranne l’ultima, cinque) e sono disponibili on line per un periodo limitato. Basta aprire il link, se compare una immagine in trasparenza che copre lo schermo, clicckare sul rettangolo blu nell’angolo, e, poi, in basso, usare i tasti alla fine della pagina, lateralmente, per sfogliare da uno in avanti.

http://www.socie.jp/berubara/manga/chapter1_1.html

http://www.socie.jp/berubara/manga/chapter1_5.html

http://www.socie.jp/berubara/manga/chapter2_1.html

http://www.socie.jp/berubara/manga/chapter2_5.html

http://www.socie.jp/berubara/manga/chapter3_1.html

http://www.socie.jp/berubara/manga/chapter3_5.html


Scelte del 32 e Fersen il logorroico

15 luglio 2014

Quando realizzai l’essay sulla cronologia di Lady Oscar, pubblicato nello Speciale edito da Lo Vecchio nel 2003, riferii gli eventi dell’ep. 32 come probabilmente ispirati alla rivolta Réveillon per i luoghi citati (intervennero in realtà le Guardie francesi) anche se anticipati nella cronologia. Piccola curiosità, però, su una scelta di regia e sceneggiatura di quell’episodio – non della Ikeda -, che mi ha colpito, rileggendo causa documentazione fumettistica l’opera di Schama sulla Rivoluzione. Schama scrive, riferendosi all’estate dell’89 – quindi qualche mese dopo la rivolta Réveillon – “nel vedere appese alle lanterne le vittime degli aspetti più animaleschi della natura dell’uomo”. Mi ha fatto venire in mente la scena del cartone, con l’idea dell’impiccagione. Non sarà stata una frase simile a ispirare agli sceneggiatori (Yoshimi Shinozaki, Masahiro Yamada, Keiko Sugie) le modalità di realizzazione della scena del pestaggio di André dell’ep. 32? A proposito del quale, sono andata a ricontrollare anche il manga e mi sono chiesta con quale testa Fersen, nel bel mezzo di una rivolta, trovando un’amica decisamente malconcia in un momento critico, prende e si diffonde a informarla che il re l’ha richiamato e sta per partire? Ma chissenefrega! Vai e togliti dalle scatole! Magari prima dai una mano al povero Mr G!

Copincollo qui il testo della Cronologia: “Qui si situa l’aggressione alla carrozza dei Jarjayes, durante la quale Oscar rivela i propri sentimenti nei confronti di André. Dunque, sempre durante il 1787. Il riferimento esplicito a ‘disordini nel quartiere Saint-Antoine’ lascia supporre che si tratti, forse, di un episodio ispirato a fatti realmente accaduti, in particolare  la sommossa Réveillon di fine aprile 1789 (dunque anticipata di oltre un anno nell’anime e di qualche mese nel manga).”


News: “L’alba” racconto illustrato

12 luglio 2014

“L’alba” sarà disponibile a breve come racconto illustrato in una versione speciale solo per la stampa con illustrazioni a colori di Laura. Formato A5, come la doujinshi Liberté. Per ulteriori info, contattatemi (Laura).


Preview Fanworks & Le allegre comari – parte II

4 luglio 2014

LUZI_embrace_1_ink_progr_3_credits

A fine maggio ho visto Syd. Quando, tempo fa, feci il disegno di André coi pastelli a olio, nel 2006, fu perché con lei finimmo in un negozio che ci aveva indicato la madre di Fiammetta, e il ragazzo del negozio ce li aveva fatti provare. Erano bellissimi, anche a buon prezzo, ma nessuna di noi due osò. Ma ne venne fuori questo per il suo “Vile” http://digilander.libero.it/LittleCorner/Gallery/Laura/rabbia.htm
Un anno fa, Syd me ne manda un paio, di quei colori, per provarli.
Anni dopo quel disegno per Syd, disegnando Alain che stava accanto a Diane morta, nel 2009, http://digilander.libero.it/LittleCorner/Gallery/Laura/abbandono.htm fu di nuovo con Syd che andammo ad integrare alcuni miei colori apposta per realizzare l’illustrazione. Ma fu anche un modo per risvegliarmi al disegno, cosa che ogni tanto capita di dover fare. A fine maggio, di nuovo, Syd ha avuto questa funzione. Di spinta, di maggior curiosità. Perché io, sempre timida, certe cose non oso.
Erano anni che giravo attorno a quei colori, poi, alla fine, dopo anni, mi sono decisa, assieme ad un altro tipo che mi incuriosiva. Con Syd funziona anche così. Per disegni e testi. Lei lo definisce “fomentarci”. 🙂
L’altro giorno, a sorpresa, a totalissima sorpresa, Syd mi ha fatto arrivare una palettina di acquerelli agognatissima! Non so se si possa immaginare la mia faccia!!! E il disegno che posto qui sopra nasce dalla persona che tiene la bandiera, da lontano, ma vive di quei colori.

Una cosa del genere mi successe anche con Alessandra. Quando, nella primavera 2002,  per la prima volta inviò testi al sito, io ero totalmente fagocitata dal seguire le autrici di allora, che richiedevano parecchio impegno. Non avevo le energie per continuare nei miei testi, come Bk e Autunno, anche se continuavo a crederci. Leggere quello che lei mi scrisse, all’epoca, di Bk, che era ai ¾, mi diede la forza di non mollarlo, di trovare le immagini e sensazioni per continuarlo, perché, finalmente, attraverso gli occhi di un esterno, io mi rendevo conto di cosa stavo tirando fuori. Solo che, a forza di fare il webmaster che sostiene questo e quello, io avevo perso le forze.
Non so perché sono finita a raccontare una cosa così, è che ci sono persone che, in qualche modo, mi hanno spinto a disegnare, a scrivere. Alcune fagocitavano energie. Altre, con onestà, le scambiavano con me. Ho una grande gratitudine per queste persone.


Banana Yoshimoto

1 luglio 2014

Intervista di Marco Del Corona sul Corriere.it

http://leviedellasia.corriere.it/2014/06/29/intervista-a-banana-yoshimoto-le-mie-lezioni-di-vecchiaia/#