“Fanworks” – i trailer!

30 luglio 2015

E finalmente ecco il primo dei trailer dedicati a Fanworks! 🙂 Sul canale You Tube Laura LittleCorner

Grazie a Sonia Morganti per l’editing video. 🙂

Trailer 1080 https://www.youtube.com/watch?v=CdSbvfBJLTE

Trailer 720 https://www.youtube.com/watch?v=dZu-nJap9h4

Annunci

Ars maieutica: era 1-39

30 luglio 2015

C’è volutamente un filo che lega, evidente soprattutto nello script originale, Oscar, le sue reazioni, la sua forza, ad André.

Nel I episodio, quando André provoca deliberatamente Oscar, allo scopo di tirare fuori la sua rabbia, di farle tirar fuori le emozioni nascoste, è sua la funzione maieutica, come spesso lo è nell’intero anime. E lui commenta, prendendole la mano, che è la prima volta che succede, tra loro. Eppure, quello scontro, l’ha causato lui.

Significativamente, proprio nell’episodio 39, quando lui viene ferito, è questo che provoca in Oscar una reazione tale da lanciarla nella mischia per tentare di portarlo alle barricate e salvarlo. E, in effetti, la narratrice sottolinea proprio questo e nello scritp originale è ancora più evidente che nella versione italiana. “I can’t let André die.” André’s bloody chest wound had Oscar in a frenzied rage. Oscar charged forward as a hail of bullets flew around her. “With André’s life at stake, I have no fear.”

È André che letteralmente le fa tirar fuori la forza, così è sempre stato. Lei era così, perché c’era lui. Senza, sarebbe stato diverso.


I giuramenti di Mr G: 1, 8, 28

30 luglio 2015

Dicebas quondam…

Decisamente, povero caro, gli portano male! Episodio 1, dopo la scazzottata con Oscar, quando giura che, in seguito, non ne parlerà mai più, incautamente consigliandole di vivere come una donna – eh, sì, e prendere marito e sfornare pargoli e vedersela sfuggire! Decisamente prodigo, il giovane Mr G. Se non fosse che, appunto, la rottura di quel giuramento, circa diciotto anni dopo, qualcosetta gli causa. Tipo sfighe tali che lo portano alla cecità e poi alla prematura dipartita. -_-

Giovincello, circa diciannovenne, drammaticamente giura che, un giorno, se il destino lo vorrà, darà la vita per la nostra bionda. Prontamente, il destino si presenterà a riscuotere l’entusiastica e debordante promessa. Appunto.

Ma proseguiamo. Ormai adulto, ma sempre incauto nei tweet, il nostro pensa bene di approcciarsi alla bionda, che tanto l’ha già preso a sonori ceffoni, quindi tanto vale farla proprio grossa. Approcciatosi, il poviro, pentitissimo, pensa bene di dichiarare, anzi, giurare (non solo) su Dio, (ma, peggio!) che mai più, ‘nziamai, le farà una cosa come quella. E infatti! Non appena la fa per davvero, a dimostrazione che i giuramenti non sono aria fritta, ci resta secco!

Quando si dice la potenza delle parole…


1990

17 luglio 2015

http://digilander.libero.it/la2ladyoscar/Gallery/Laura/oabn_firma.htm

Mio disegno del 1990, pubblicato nel 1999 su sito di Michiho Ando e sul mio nel marzo 2000. Schizzo veloce fatto la sera mentre studiavo, con mina 0,5 su cartoncino di qualche confezione. A quanto pare, decisamente “citato” da altre fanart… olittle_firma


12, 13 e 14 (luglio)

14 luglio 2015

È un po’ che manco.

Ho avuto e ho ancora una infiammazione agli occhi, di natura allergica ma peggiorata dalla posizione al computer e dal microclima nella stanza di lavoro e dall’aria condizionata in macchina. Ho avuto una tendinite alla mano destra rimediata pulendo le ragnatele (cosa molto poco oscariana^^). Altre rogne caserecce che tolgono energie e distolgono necessariamente anche senza che io lo desideri.

In più sento molto disagio. Qui mi è stato suggerito di tagliare la lunga solfa. E forse non avevo torto a dire che non mi sento libera di esprimermi. Comunque, la taglio.

Quindi erano il 12, il 13 e il 14 luglio e io non ho voluto dire niente perché non mi sentivo libera di farlo, perché avrei detto solo che Lady Oscar non è uno stallone che si scopa una ignara ripassando i fondamenti del Kamasutra (il solito cliché che sembrano prediligere certe utenti) e che i miei disegni c’entrano poco con queste cose, specie se decontestualizzati.