L’ombra della sera 3 – remake 2015

Beh, come promesso, inizio a postare il making of del mio remake del mio disegno originale pubblicato nel 2006 http://digilander.libero.it/LittleCorner/Gallery/Laura/ombra%20della%20sera.htm illustrazione per Alternate BK’s Night 6.

ombra_della_sera_3_SK_credits_b_SM

Annunci

4 Responses to L’ombra della sera 3 – remake 2015

  1. Silvia D. ha detto:

    Ops, Laura. Scusa. Che gaffe! La mia era solo una battuta stupida e decontestualizzata, quando ho visto le due versioni accostate dei tuoi disegni.
    Non avevo capito una benemerita bip di tutto quello che ci stava dietro e che poi hai aggiunto. Allora ho fatto due più due, ho richiamato alla memoria un disegno che avevo visto scorrere in questi giorni, spacciato per nuovo che, chissà come mai, a me sembrava di aver già visto…
    Sono andata a ripescarlo, l’ho accostato al tuo, doppia versione, originale e in fase di vestizione… e sì, capisco la tua frustrazione. 😦
    Sono identici, come impostazione, espressioni, le mani! Ecco dove l’avevo già visto. Hai tutte le ragioni di questo mondo.

    • lauraslittlecorner ha detto:

      Mica ti devi scusare tu!!!! 🙂 Quale gaffe! Non era affatto una battuta stupida! Scherzi? Io per prima ho scelto la strada dell’ironia di fronte a certa roba. Io sono contenta se tra noi del sito (noi anche utenti) partecipiamo al blog e parliamo e scambiamo pareri. Sono contenta che hai notato, senza aver avuto bisogno delle due versioni accostate, ma se vuoi, te le mando per email, date di uscita comprese. 😉 Sai, non è la prima volta che questa qui lo fa. Peccato che nessuno glielo faccia notare.

  2. Silvia D. ha detto:

    hihihi… hai messo loro i vestiti! Mi ricorda quando vestivo la barbie 😆 Solo che con la barbie era mille volte più facile, Brava!

    • lauraslittlecorner ha detto:

      LOL, credimi, avendo creato io questa immagine, peraltro correlata a un testo scritto da me e per me molto sentito, molto sentito e lavorato e proprio tenuto “sul disegno”, trovo insultante che qualcuno usi i miei disegni come modelli, ammiccando, attraverso di essi, proprio alla mia scena, senza citare la fonte; quindi è sacrosanto che li vesta io, non chi li usa. E’ troppo comodo arrivare coi disegni di altri disegnatori fatti, riveduti, pronti, e “vestirli” e poi firmarli. Io ho lavorato alla scena, l’ho pensata, sentita; ho lavorato ai bozzetti – ed erano tanti disegni -. Erano una cosa mia. Lo sono ancora. Io non ci sto, e me li riprendo. Poi, se qualcuno ha da ridire, venga a lamentarsi da me: poteva pensarci prima e citare la fonte: io, 2006. Citare non è un crimine, obliare la fonte, invece, è scorretto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: