I giuramenti di Mr G: 1, 8, 28

lauraslittlecorner

Dicebas quondam…

Decisamente, povero caro, gli portano male! Episodio 1, dopo la scazzottata con Oscar, quando giura che, in seguito, non ne parlerà mai più, incautamente consigliandole di vivere come una donna – eh, sì, e prendere marito e sfornare pargoli e vedersela sfuggire! Decisamente prodigo, il giovane Mr G. Se non fosse che, appunto, la rottura di quel giuramento, circa diciotto anni dopo, qualcosetta gli causa. Tipo sfighe tali che lo portano alla cecità e poi alla prematura dipartita. -_-

Giovincello, circa diciannovenne, drammaticamente giura che, un giorno, se il destino lo vorrà, darà la vita per la nostra bionda. Prontamente, il destino si presenterà a riscuotere l’entusiastica e debordante promessa. Appunto.

Ma proseguiamo. Ormai adulto, ma sempre incauto nei tweet, il nostro pensa bene di approcciarsi alla bionda, che tanto l’ha già preso a sonori ceffoni, quindi tanto vale farla proprio grossa. Approcciatosi, il poviro, pentitissimo, pensa bene…

View original post 47 altre parole

Annunci

One Response to I giuramenti di Mr G: 1, 8, 28

  1. alessandra ha detto:

    Colgo l’occasione di questo re-post per dire una cosa che in qualche modo mi ha sempre toccato di quella frase di André nel primo episodio. Quel “Fermati e diventa una donna” a me è sempre parsa una toccante, precocissima dichiarazione d’amore prr Oscar. Fermati e diventa una donna insieme a me, intende André nel dire queste parole. Fermati e resta qui con me, stai con me, fatti amare da me, qui e subito, quasi. Non a caso, infatti, poco prima promette e premette che non ne parlerà più, come se sapesse che sta per dirla grossa, in una fase così aurorale del loro rapporto. Eppure sono così belle quelle parole, così emozionanti. Il perfetto corrispondente verbale di quella mano che stringe la mano. Furono queste le cose che, alla prima visione dell’anime, mi colpirono tantissimo. Subito, dichiarato apertamente, eppure delicatamente, come un suggerimento dolce, l’amore di André per Oscar e la difficile strada che dovranno percorrere per trovarsi. E siamo ancora nella regia Nagahama…
    Non ricordo, tuttavia, l”esatto originale del dialogo giapponese, e devo ammettere che sto ragionando su quello italiano, versione che comunque è quella che mi rimarrà sempre nel cuore nonostante tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: