Da Greta: balletto “Maria Antonietta”

31 marzo 2019

Greta ci segnala questo balletto nuovissimo, in prima mondiale dal 29 al 31 marzo 2019 a Versailles, ispirato a Maria Antonietta, coproduzione tra il Mandalain Ballet di Biarritz e lo Château de Versailles, coreografie di Thierry Mandalain su musiche di Haydn e Gluck.


Agnés Varda

29 marzo 2019

Era la moglie di Jacques Demy e a sua volta regista della Nouvelle Vague, Orso d’argento a Berlino nel 1965, Leone d’oro a Venezia nel 1985. Oggi è mancata. Ho letto di lei varie volte ed anche in relazione al live movie di Lady Oscar, di cui fu produttrice insieme a Mata san. E, così, voglio ricordarla. Qui, in una sua intervista sul film di Lady Oscar.

http://player.allocine.fr/18854013.html
Lady Oscar


da Laura – Oscar in Normandia

22 marzo 2019

Un mio vecchissimo disegno che continua a piacermi.

https://digilander.libero.it/la2ladyoscar/Gallery/Laura/oscar_in_normandia.htm


Fanworks – artbook by Laura Luzi

18 marzo 2019


Buon 8 Marzo

8 marzo 2019

Con questo mio work in progress. Auguri cari a tutte le lettrici!!!

LUZI_8_marzo_2019_credits


I marzo 1982

1 marzo 2019

Ribloggo il mio articolo pubblicato su questo blog il I marzo 2012.

Trentasette anni fa

Trent’anni insieme

Era il I marzo 1982, le otto di sera, e torno scapicollandomi da danza, perché, da qualche giorno, su Oggi e Gente di nonna ho adocchiato la pubblicità di un cartone che andrà su Italia 1, alle 20. “Le avventure di una giovane fanciulla, travestita da ufficiale, alla Corte di Versailles.” Sopra, il gruppo dei personaggi, sotto Oscar e André, bellissimi, lui già ferito all’occhio. Su Rete 4 mollo senza rimorsi gli ultimi episodi di Isabelle de Paris, che non mi è piaciuto, ho amato di più Jeanie dai lunghi capelli (e sono tutt’ora traumatizzata dal remake di qualche tempo fa – perché fare i remake? -_-;). Accendo, e che sia benedetta quella pubblicità, senza la quale mi sarei persa qualcosa di unico. Quel primo, bellissimo episodio, disneyano, Araki e Himeno alla grande, una struttura perfetta, i dialoghi, le voci, le incertezze e le ribellioni dell’adolescenza e quella tristezza, negli occhi di Oscar, negli occhi di André. Un episodio che contrasta con lo stonante episodio 2, avventuroso e rocambolesco, con missione e minaccia di travestimento dal papi. Abito bianco, anche qui, come nell’ep. 25, forse del tutto a caso, forse no, la ripresa successiva a distaccarsi dal rosa dell’abito ikediano. Trent’anni fa. Una vita diversa. E la fortuna di esserci imbattute in questa storia.